locandina generica

Prende oggi il via la tre giorni dedicata al Pomodoro del Nord, che vedrà Piacenza vestirsi di rosso pomodoro.

Tante saranno le iniziative, più di 50, che animeranno il centro cittadino con show cooking, musica, convegni, laboratori e tanti spettacoli.

Tra gli eventi in evidenza i “Ristoranti in Rosso“, che vedrà i ristoranti piacentini proporre un piatto a base di pomodoro, la Via Margutta del Pomodoro con i bambini impegnati a creare dipinti a base di polpa di pomodoro e le piazze tematiche, come pizza, pasta e tomato street food, che troverete sparse per il centro cittadino.

Non mancheranno poi i momenti dedicati al food come “Il Pomodoro Stellato“, dove gli chef piacentini Carla Aradelli (Ristorante Riva) e lo stellato Filippo Chiappini Dattilo (Antica Osteria del Teatro ) interpreteteranno il pomodoro con gusto e fantasia. Anche la pizza avrà il suo spazio grazie alla “Disfida della Pizza“, un vero e proprio match tra tre pizzaioli rappresentanti altrettante filosofie: la napoletana (tradizionale, classica, con i bordi alti e fragranti), l’italiana (con le variazioni sul tema attraverso il territorio italiano e suoi ingredienti naturali) e l’americana (puro Texas, le versione più strong e moderna, carica di ingredienti bizzarri e di accostamenti arditi). A la giuria popolare il compito di decidere il vincitore.

Ma il Festival sarà anche e soprattutto un momento per conoscere pià da vicino l’OroRosso di Piacenza, le sue proprietà nutritive e i suoi effetti positivi sulla prevenzione delle maggiori malattie degenerative. Ad aiutarci in questo compito tanti saranno appuntamenti che vedranno protagosta l’AUSL di Piacenza, come il Convegno Scientifico e “Il Pomodoro Stellato“, che vedrà ospitare un nutrizionista e un oncologo affiancati agli chef.

 

Non vi resta quindi che venire a scoprire questa prima edizione del Festival del Pomodoro del Nord, cogliendo l’occasione di viasitare anche tutte le bellezze di Piacenza,